Visualizza articoli per tag: crocetta

Ha rotto gli indugi e deciso di ripresentarsi, nonostante tutto.
Pubblicato in Sicilia
Etichettato sotto

“È inaccettabile che il presidente Crocetta mantenga al suo posto la dottoressa Monterosso dopo le responsabilità emerse a suo carico nell’ambito di un’inchiesta che la vede imputata con accuse che noi riteniamo essere pesantissime per un burocrate”.

Pubblicato in Sicilia
Quali interventi la giunta regionale intende intraprendere a favore delle popolazioni dei comuni madoniti colpiti dall'eccezionale ondata di maltempo?
Pubblicato in Madonie

Il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, in pieno clima presidenziale di fine anno ha parlato ai siciliani mettendo in atto ciò che di bello ha fatto nel 2016. Alcuni possono dire, ma cosa ha fatto? vediamo....

Pubblicato in Sicilia
Etichettato sotto
Assisteremo di nuovo allo squallido spettacolo dei cumuli di rifiuti abbandonati per le vie di Termini Imerese?
Pubblicato in Termini Imerese
Sì e no. Sono queste le risposte che offrono alla Regione siciliana a chi domanda se i posti letto degli ospedali dell'isola saranno realmente tagliati oppure no, come in queste ore hanno affermato in regione, per placare gli animi dopo la diffusione del piano di tagli alla sanità.
Pubblicato in Comprensorio
Patto per la Sicilia. Dopo le foto, le strette di mano ed i brindisi; spenti i riflettori (reali e mediatici), cosa resta oggi del documento sottoscritto da Renzi e Crocetta il 10 settembre, davanti al tempio della Concordia ad Agrigento?
Pubblicato in Comprensorio
Lucia Borsellino "va fermata, fatta fuori. Come suo padre". Come Paolo Borsellino, il giudice assassinato il 19 luglio 1992. Sono parole pesantissime, intercettate pochi mesi fa. A pronunciarle non è un boss, ma un medico di successo: Matteo Tutino, primario dell'ospedale palermitano Villa Sofia, arrestato nei giorni scorsi.
Pubblicato in Area metropolitana
Etichettato sotto

“Siamo all’epilogo di questa storia –afferma Roberto Mastrosimone, segretario regionale Fiom Cgil – I tre campioni Matteo Renzi, Sergio Marchionne e Rosario Crocetta ci hanno preso in giro” E' l’annosa vicenda ex Fiat che ritorna come in un eterno incubo. In base agli accordi firmati in fretta e furia a fine dicembre dello scorso anno, giusto in tempo per evitare i licenziamenti, ai dipendenti transitati da Fiat in Blutec spettano due anni di cassa integrazione straordinaria.

Pubblicato in Termini Imerese

Renzi non dà i soldi alla Sicilia?  Usiamo quelli per Termini Imerese. Come recita l’antico detto il “Diavolo è nei dettagli”. Infatti nella delibera del governo regionale che stabilisce l'utilizzo dei fondi per gli investimenti per coprire la spesa corrente, il governo Crocetta avrebbe inserito una clausola che bene o male recita:

Pubblicato in Termini Imerese
Pagina 2 di 3