Al Forum organizzato dalla nostra Rivista hanno preso parte cinque esponenti di partiti e associazioni. Da Giuseppe Di Lisi, consigliere comunale di Termini splendidissima, a Ignazio Vivirito, del Pdl - Forza Italia, da Biagio Capitti, dell’associazione Termini...la rinascita, a Fabio Lo Bono, Movimento civico, a Francesco Giunta, consigliere comunale di SemplicementeTermini. Si è parlato dei problemi della città e del suo futuro

Pubblicato in Termini Imerese

C' è un nuovo giornale in città, si chiama “Il Fatto termitano”, quasi a echeggiare nel titolo “Il Fatto Quotidiano” di Travaglio e Gomez, il giornale nazionale che sferza ogni giorno il potere e i suoi organi, che denunzia le magagne dei governanti e dei loro amici, che smaschera i piccoli grandi imbrogli quotidiani, senza colore politico e soprattutto senza guardare in faccio a nessuno.

Pubblicato in Termini Imerese

Al Forum organizzato dalla nostra Rivista hanno preso parte cinque esponenti di partiti e movimenti. Dal presidente del Partito Democratico al coordinatore del locale circolo Big Bang vicino a Matteo Renzi, dal presidente del Forum delle associazioni, all’esponente del movimento 139, al rappresentante di Sel. Si è parlato dell’esperienza di Burrafato, delle prospettive future della città e del nuovo sindaco. Con una certezza: lo svolgimento di elezioni primarie. E Roberto Curreri e Angelo Cascino annunciano fin d’ora la loro candidatura. Se saranno di coalizione ci sarà anche un esponente di Sinistra e Libertà

Pubblicato in Termini Imerese

 

Il sindaco Totò Burrafato ha conferito per gli ultimi dieci mesi del suo mandato la delega per le attività culturali a Noemi Virzì, una giovane termitana con un ottimo curriculum nel mondo della musica. “Il nuovo assessore - spiega Burrafato - avrà il compito di declinare in atti e proposte concrete una nuova linea politica per la promozione culturale della nostra città”. Ma nel comunicato dell’Amministrazione comunale non si fa nessun riferimento ai motivi delle improvvise quanto impreviste dimissioni dell’ex assessore comunale Anna Amoroso.

Pubblicato in Termini Imerese

“Nessuno potrà dire non lo sapevo. E’ stato superato il limite di guardia, oltre la trattativa in stallo c’è e resta  solo la disperazione per gli operai della ex Fiat di Termini Imerese. Sono veramente preoccupato,  il silenzio delle istituzioni può far scattare la scintilla dello scontro sociale”. Lo dice Salvatore Burrafato, primo cittadino di Termini Imerese, che ha partecipato alla manifestazione dei sindacati per la vertenza ex Fiat.

Pubblicato in Termini Imerese

Il movimento politico “Vivere Termini”: è l’ennesima dimostrazione che grazie a lui questa città non conta più nulla .

Una delibera Cipe di 3 anni fa, ripescata dal governo nazionale, in sede di varo del Decreto Sviluppo bis, prevede un finanziamento per istituire finalmente le Zone Franche Urbane da parte del Ministero dello Sviluppo Economico. L’obiettivo è quello di incentivare le imprese a investire in 12 zone franche individuate in Calabria, Campania e Sicilia per favorirne la riqualificazione e rinascita sociale ed economica. Nella graduatoria stilata a suo tempo dalla Regione siciliana subito, dopo Librino, Gela ed Erice c’era Termini Imerese.

Pubblicato in Termini Imerese
Pagina 8 di 8