Mercoledì, 18 Giugno 2014 12:41

Farmacista uccisa a Blufi. Arrestata complice

Tutti ricorderanno la rapina del 21 novembre 2013 conclusasi tragicamente con l'uccisione di Giuseppina Jacona, titolare della farmacia Jacona a Blufi. I carabinieri di Petralia arrestarono immediatamente i due colpevoli, Angelo Porcello e Gandolfo Giampapa. Ieri sera un nuovo arresto.

Pubblicato in Blufi

Sono stati due giorni intensi e pieni di emozioni per Miriam Ballarino che ha lottato fino alla fine esprimendo tutto il suo talento. Purtroppo nella prova cronometrata più importante una delle telecamere poste a bordo della sua auto si è staccata distraendola. L’imprevisto ha fatto perdere a Miriam quella manciata di secondi che l'avrebbero portata al grande risultato.

Pubblicato in Blufi
Petrae Oleum La presenza di idrocarburi liquidi in superficie era conosciuta già da tempi lontani, ed apprezzati per le proprietà medicali. Una di queste sorgenti è presente a Blufi in corrispondenza del Santuario della Madonna dell’Olio. Il primo pozzo petrolifero a carattere esplorativo venne realizzato dall’Agip nel 1931 a Gangi e raggiunse una profondità di 1148 metri, ma risultò non produttivo. Ancora oggi l’area madonita è al centro di richieste di concessione di permessi di ricerca 
Pubblicato in Madonie

Il Carnevale delle Madonie, giunto alla sua 5 edizione, doveva essere un momento di allegria mentre si è invece innescata una grossa protesta.

Protesta che si è scatenata prima nella piazza reale e poi in quella virtuale di facebook, per la presenza di un carro allegorico che è sfilato insieme agli altri a Blufi, piccolo comune del nostro comprensorio. Il carro in questione raffigura una donna (nelle fattezze del personaggio Betty Boop) in perizoma e reggiseno distesa in una posizione allusiva. Subito bollata come una raffigurazione “oscena e offensiva” tanto che il carro è stato ritirato dalla manifestazione.

Pubblicato in Blufi

Ci sono voluti più di trent’anni però, oggi, è stato finalmente inaugurato lo svincolo Irosa, la nuova porta verso le alte Madonie. Pensata nel 1975 è giunta a compimento dopo una lunga permanenza tra le incompiute della Sicilia la grande opera attesa da tutti i comuni delle alte Madonie. Si attendono adesso altri opere che possano completare il progetto complessivo che possa creare un collegamento veloce tra la zona artigianale-industriale di Bivio Madonnuzza con l'autostrada attraverso Blufi e Irosa.

Pubblicato in Madonie
Saranno celebrati oggi i funerali di Giuseppina Jacona, la farmacista uccisa da Angelo Porcello nel corso di una rapina giovedì scorso, 21 novembre. Durante il funerale, dalle 11 alle 12, tutte le farmacie siciliane resteranno chiuse in segno di lutto e di protesta per richiedere maggiore protezione da parte delle istituzioni così come annunciato dal presidente di Federfarma Sicilia, Francesco Mangano, e dal presidente di Federfarma Palermo, Roberto Tobia.
Pubblicato in Blufi
Venerdì, 22 Novembre 2013 13:26

Uccisa per 3.700 euro

I Carabinieri della Compagnia di Petralia Sottana hanno arrestato gli autori della rapina di ieri pomeriggio ai danni della farmacia “Jacona” in corso Italia 117 a Blufi, durante la quale è stata uccisa la titolare.
Come vi abbiamo raccontato ieri subito dopo l'omicidio, Angelo Porcello 50 enne pregiudicato di Petralia Soprana e residente a Blufi e Gandolfo Giampapa, 18enne anch'esso nato a Petralia Soprana ma residente a Polizzi Generosa, intorno alle 18.00 sarebbero entrati nella farmacia per commettere la rapina ma al rifiuto della donna, la dottoressa Giuseppina Jacona, Porcello l'avrebbe colpita con un coltello da cucina con una lama di 20 cm, trovato sul luogo delitto.

Pubblicato in Blufi
Giovedì, 21 Novembre 2013 20:30

Farmacista uccisa da due banditi

Giuseppina Iacona, una farmacista ottantenne è stata sgozzata da due uomini durante un tentativo di rapina a Blufi, in corso Italia. La donna avrebbe reagito alla rapina e i due malviventi l'hanno accoltellata a morte.

I carabiniere hanno già fermato gli autori dell'omicidio. In manette Angelo Porcello di 50 anni e il diciottenne Gandolfo Giampapa, entrambi di Blufi. Porcello era agli arresti domiciliari ed ha tentato di tornare a casa, a pochi metri dallo stesso esercizio commerciale.
Alcuni passanti hanno assistito alla rapina e hanno fermato una pattuglia di carabinieri di Petralia Soprana in servizio nei pressi della farmacia che è subito intervenuta.

Pubblicato in Blufi

Occorre mettere un punto fermo sul futuro della diga di Blufi. Lo hanno chiesto i sindaci delle Madonie al governo Crocetta nel corso di un incontro che si è tenuto a Blufi alla presenza dell'assessore regionale al territorio Mariella Lo Bello, del direttore generale di Siciliacque Franco Boccadutri, Franco Piro, Franco Tarantino della Cgil e dell’onorevole Mariella Maggio. All’appuntamento dal titolo "Diga di Blufi, 50 anni e tanti sforzi, occorre l'ultimo sforzo risolutivo”erano presenti tutti i primi cittadini dei paesi delle Madonie, vari amministratori e cittadini.

Pubblicato in Comprensorio

I carabinieri della Compagnia di Petralia Sottana durante lo scorso fine settimana hanno arrestato un noto pluripregiudicato di Blufi, il cinquantenne Angelo Porcello (nella foto), per detenzione abusiva di munizioni, ricettazione e minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Pubblicato in Blufi
Pagina 2 di 2