A 9 mesi dalle elezioni comunali a Campofelice di Roccella che hanno visto vincitrice la coalizione guidata dal primo cittadino Massimo Battaglia, la lista di opposizione Campofelice nel cuore chiama a raccolta i propri estimatori e i concittadini per porre all'attenzione di una piazza affollata e attenta alcune riflessioni sull'operato dell'amministrazione e sul ruolo che l'opposizione, rappresentata in consiglio comunale, vuole tenere nei suoi confronti.
Sul palco presenti Giulio Giardina, leader del gruppo politico, e alcuni consiglieri del gruppo di minoranza, Ingrao, Vaccaro, Palazzolo e Taravella.

Pubblicato in Campofelice

L’Amministrazione Comunale di Castelbuono ha approvato, con apposito atto deliberativo di Giunta Municipale, la convenzione con il CRT, Centro Regionale per i Trapianti della Regione Siciliana, al fine di mettere a disposizione, presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di Castelbuono, i relativi moduli utili all’espressione di volontà per la donazione di organi e tessuti.

Un donatore può dare la vita a diverse persone, ma i trapianti dipendono dai donatori e purtroppo la carenza degli organi è critica, mentre il numero di persone in attesa di un trapianto è in aumento. Da qui la volontà di volere collaborare con il Centro Regionale per i Trapianti, per la raccolta, tra i cittadini maggiorenni, delle manifestazioni di volontà rispetto alla donazione di organi e tessuti.

Pubblicato in Castelbuono

Ieri sera, dopo l'incontro tenutosi presso i locali del Circolo Fenapi Himera, cui hanno preso parte numerosi rappresentanti di gruppi politici e movimenti civici, è stato Costituito il Comitato Cittadino per la Salute Pubblica.
Con un comunicato, il neo comitato spiega le ragioni che hanno portato alla sua nascita e cosa si propone.

"A fronte delle dubbie prese di posizione assunte dall’Amministrazione Comunale, si è ritenuto che, le preoccupanti notizie giunte dalla Guardia Costiera e dall’Arpa circa lo sversamento di liquami altamente inquinanti in mare ad opera della Profineco srl e l’imminente entrata in funzione di un altro impianto che comincerà a smaltire percolato nell’area industriale di Termini Imerese a partire dai prossimi mesi, meritassero un approfondimento e una presa d’atto comune nell’interesse della collettività.

Pubblicato in Termini Imerese
A seguito della pubblicazione dell’ultimo numero di Espero, su Facebook, si è aperto un “appassionato” dibattito. Val la pena precisare che, per quanto concerne l’argomento dei contributi alle associazioni, i post erano quasi tutti di soggetti che si sono sentiti “toccati” dall’articolo di Espero o di chi ne ha approfittato, a causa di rancori personali, per “colpire” il giornale. Addirittura c’è stato chi ha espresso solidarietà alle presunte “vittime” ancora prima di leggere l’articolo: un campione di imparzialità. Nell’altro “dibattito” che si è sviluppato, sempre su Facebook, sull’editoriale che riguardava il progetto “Si può fare” c’è stato invece qualcuno che ha capito cosa c’era scritto nell’articolo leggendo… la locandina: un genio!
Pubblicato in Termini Imerese

Come ogni anno, l’articolo comparso su questo giornale dedicato ai contributi concessi alle associazioni per le attività estive, ha suscitato diverse reazioni, spesso anche aspre, ma che non entravano nel merito del problema. Al di là della facile polemica l’ argomento dei finanziamenti ai sodalizi termitani merita un maggiore approfondimento. Una riflessione non può non partire dal precisare cosa è una associazione e il ruolo che dovrebbe avere in una città. In generale è considerata associazione un ente privato, senza finalità di lucro, costituita da un gruppo di persone unite per il raggiungimento di un determinato scopo e che utilizza proprie risorse finanziare.

Pubblicato in Termini Imerese

Gruppi, club e onlus che dovrebbero vivere solo di volontariato, dell’opera costante, silenziosa e gratuita degli associati, sono lì a domandare e ricevere contributi
comunali per la loro attività. E magari dopo avere intascato i soldi, i loro rappresentanti non si dispiacciono di criticare l'operato dell'Amministrazione, “sputando” nel piatto dove hanno appena mangiato

Pubblicato in Termini Imerese

Con il consiglio comunale di ieri sera alla Casa comunale si è chiuso un mese caldo per la nuova amministrazione guidata dal sindaco Massimo Battaglia da più parti incalzata con documenti, manifesti, mozioni.

Pubblicato in Campofelice

Alcune settimane fa il gruppo consiliare L'Ulivo per Castelbuono, aveva segnalato la necessità che l'Amministrazione chiarisse che nessuna sanzione ovvero nessun aggravio di interessi potesse gravare sui contribuenti che volessero pagare la bolletta della Tarsu in un'unica soluzione entro la scadenza del 31 luglio 2013, cioè quella dell'ultima rata nel caso di pagamento rateizzato.

Pubblicato in Castelbuono
Pagina 3 di 3