Quella tra gli "Sciaresi d'America" e il paese di Sciara è una storia d'amore lunga ormai decenni, consolidata e oggi sicuramente più forte che mai.

I tre giovani arrestati sono stati ristretti in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo, questa mattina il Tribunale di Termini Imerese nel convalidare l’arresto ha disposto per i tre la misura cautelare dell’obbligo di dimora.

Il coronavirus non risparmia nessuno e come purtroppo abbiamo appreso, colpisce in particolar modo gli anziani che risultano essere più vulnerabili e proprio il virus ha portato via anche mons. Ruvo, parroco della parrocchia Madonna del Monte Carmelo della sezione di Belmont quartiere del Bronx (New York).
Anche oggi la frase del beato Pino Puglisi: "Se ognuno fa qualcosa si può fare molto" risuona ancora più forte nei cuori di tutte quelle persone che nel loro piccolo stanno contribuendo nel realizzare opere di bene nelle varie comunità con particolare attenzione alle fasce più deboli.

Sono giovani e hanno pieno spirito di servizio, sono i giovani dell'Associazione "Uniti per la vita Onlus" di Sciara. In questo triste e mesto periodo che stiamo affrontando, il lavoro dei volontari è importante poiché permette un supporto alle amministrazioni locali rivolto alle fasce più deboli: anziani, persone sole e persone in quarantena. La modalità per usufruire sono semplici, basta prenotare inviando un messaggio sulla pagina Facebook dell'associazione oppure attraverso l'invio di un messaggio gratuito su WhatsApp al +39 3463035759 o altresì con una chiamata al numero +39 3463035759 ovviamente, viste le limitazioni imposte dal ministero della salute, i volontari si recheranno presso le abitazioni di chi ha richiesto il servizio utilizzando le protezioni individuali specifiche per poter operare. Il servizio dunque permetterà di ricevere spesa, medicinali e beni di prima necessità direttamente a casa ed inoltre fa sapere l'associazione che: "nel prenotare la consegna vi sarà fornito anche il nome del volontario che verrà", un'ulteriore misura di sicurezza per chi verrà assistito. Il servizio non è a pagamento ma verrà richiesto un piccolo contributo per aiutare l'associazione. "Essere volontari per noi è una missione - ci fa sapere Giacomo Fragale, presidente dell'associazione - e poter aiutare i nostri compaesani è motivo di orgoglio e di appartenenza, per tal motivo abbiamo deciso di attivare questo servizio, affinché nessuno si senta solo in questo momento di prova anche per la nostra piccola ma importante comunità"
Giovanni Azzara

 

Ennesima scossa di terremoto nelle Madonie, ed esattamente a Scillato con l’ennesimo sussulto avvenuto questa notte ore 2.29 di magnitudo ML 2.6 nella zona a 4 km SE Scillato, con coordinate geografiche (lat, lon) 37.84, 13.95 ad una profondità di 6 km.

Ha avuto luogo la cerimonia di intitolazione della locale stazione carabinieri al brigadiere M.A.V.M. “alla memoria” Eolo Adorni, nato a Sillano, in provincia di Lucca il 10 marzo 1945 ed ucciso a Bivona il 22 gennaio1947, alla presenza delle autorità civili e militari nonché dei familiari del militare.

Negli scorsi giorni, sull’Autostrada A/19 Palermo-Catania, nei pressi dello svincolo di Scillato, la Polizia di Stato ha proceduto alla denuncia penale ed alla segnalazione di numerose violazioni amministrative nei confronti di un autotrasportatore, palermitano di 34 anni.

Il progetto riguardante la “Sottomisura 8.5 – aiuti agli investimenti destinati ad accrescere la resilienza, il pregio ambientale degli ecosistemi forestali”, presentato dal Comune di San Mauro Castelverde all’Assessorato regionale Agricoltura e dello sviluppo rurale,

Ad iscrivere per la prima volta il suo nome nell’albo d’oro dello Slalom delle Fonti ospite a Scillato è stato il trapanese Girolamo Ingardia, alla sua ottava affermazione nel 2019.

Pagina 2 di 16