Termini Imerese

Esce oggi su Amazon Prime Video “Un pugno di amici”, il primo film di Matranga e Minafò, prodotto da Tunnel Produzioni e Sicilia Social Star girato a Termini Imerese. Una “crime comedy”, che vede come protagonista il duo comico che è anche produttore e sceneggiatore.

Video collegato

L’esistenza a Termini Imerese del Caricatore del Grano (insieme di magazzini per il deposito momentaneo di «vettovaglie», particolarmente di cereali e legumi, da sdoganare prima dell’esportazione), tra i più rilevanti del «Regno di Sicilia»,
I Finanzieri del Gruppo di Termini Imerese, nell’ambito dell’intensificazione dei controlli diretti alla verifica del pieno rispetto delle misure adottate dal Governo per il contenimento dell’epidemia da Covid-19, hanno posto sotto sequestro amministrativo,
Nove musei regionali si rifanno il look per essere adeguati agli standard di qualità internazionali. Lo ha deciso il governo Musumeci che ha deliberato lo stanziamento di 22 milioni di euro, quale avvio di un “Piano regionale per la riqualificazione della rete museale siciliana”.
Una vicenda che sa dell’incredibile. Sembra una delle tante storie della Sicilia pirandelliana. Il piano regionale dei rifiuti del Governo Musumeci prevedeva la realizzazione di una maxi piattaforma di smaltimento nella zona industriale di Termini Imerese.
Nella Diocesi di Cefalù è tempo di nomine anche in questo periodo di Coronavirus infatti la vita nelle diocesi non si è mai fermata anzi i sacerdoti si sono organizzati per stare vicini ai fedeli grazie all'utilizzo delle nuove tecnologie che permettono di arrivare in tutte le parti del mondo.
Se da una parte ci sono cittadini responsabili che utilizzano i dispositivi e seguono le norme di distanziamento sociale, dall'altra ci sono persone che probabilmente non hanno capito la gravità della situazione e del reale pericolo che ognuno di noi sta correndo.
Seppur entrati nella cosiddetta "Fase 2", da giorni ormai i numeri in Italia e in particolar modo in Sicilia si sono abbassati in maniera esponenziale tuttavia,
Troppa gente in giro che non rispetta le regole. Persone che discutono tranquillamente privi di mascherina o con la stessa abbassata e senza considerare il distanziamento sociale, mentre altri stazionano con disinvoltura in alcune piazze di Termini.
E’ il primo pome­riggio del 5 mag­gio 1960 e un corpo senza vita viene rinvenuto all’interno del tun­nel ferroviario di contrada Fossola, tra Termini e Tra­bia. La vittima è un giovane di 25 an­ni, si chiama Cosimo Cristina e di professione fa il giornalista.