Campofelice

L’attivazione della Rete MUSEA, risultato di collaborazioni e scambio di buone pratiche dei Comuni delle Madonie, è certamente il segno di una maturità territoriale condivisa e di un percorso di collaborazione che guarda alla valorizzazione e alla crescita culturale e turistica di tutta l’area delle Madonie.
Alla presenza del Preside, Prof. Fabio Pipitò, delle docenti e del personale non docente, l'Amministrazione comunale di Campofelice di Roccella ha consegnato alla Scuola dell'infanzia Carlo Alberto Dalla Chiesa una serie di giochi destinati ai bambini.
Sabato 1 giugno penultimo appuntamento del ciclo di conferenze organizzato dall'Associazione Roccamaris
Più di dieci scuole a Cefalù, tra il 21 e il 22 maggio, hanno preso parte al terzo concorso nazionale “Scuole medie in musica”. Tra queste l’Istituto comprensivo di Campofelice di Roccella G.B Cinà che, grazie al talento dei suoi studenti di prima, seconda e terza media, ha ottenuto diversi riconoscimenti.
25 e 26 maggio due giorni organizzati dall'associazione Roccamaris dedicati all'antico centro del messinese
Un folto gruppo di volontari e cittadini si è unito all’Assessore all’ambiente e lavori pubblici Andrea Occorso e ad altri membri dell’Amministrazione comunale per contribuire alla pulizia dell’arenile cittadino nell’ambito del progetto di Legambiente “Spiagge e Fondali Puliti 2019”.
Il comune di Campofelice di Roccella ha già consegnato, alla ditta appaltatrice, i lavori relativi alla manutenzione straordinaria e alla messa in sicurezza dell’immobile comunale adibito a Caserma dei Carabinieri, ubicato in via Giovanni Falcone, 2.

Tesori di Pietra, alla scoperta dell'antica Cefalù

Giovedì, 16 Maggio 2019 17:34 Scritto da
Sabato 18 maggio a Campofelice di Roccella l'appuntamento con il prof. Amedeo Tullio
E’ entrato oggi in vigore l’ordinanza sindacale con cui il Comune di Campofelice di Roccella ha aderito al progetto “Plastic free”.
Ci sono foto, quadri, immagini che ritraggono pezzi di storia e che rendono momenti immortali. Se c'è un immagine che racconta più di tutte il legame della Targa Florio con le Madonie è l'Alfa Romeo n. 30 di Achille Varzi che sfreccia sulle strade polverose di Campofelice di Roccella,