Caltavuturo

Arriva finalmente tra le mura amica di C/da Serra,la partita clou del girone , il Derby contro la prima in classifica , la blasonata Cerda ormai sicuramente promosso in prima categoria. Due squadre a confronto una che lotta per la salvezza , una per la promozione. Al Cerda manca un punto in due giornate , ed al Calcio per Caltavuturo un punto ancora per la salvezza.
Arrivano alquanto inaspettati a Caltavuturo tra le mura amica tre preziosi punti , che fanno sperare ancora. Giornata di freddo invernale con un timido sole , campo in Contrada Serra,in perfette condizioni altrettanto numeroso e paziente il pubblico amico ed anche gli ospiti. Andiamo al Calcio giocato.
CELEBRATO IL 120° ANNIVERSARIO DELLA STRAGE Il 20 gennaio di 120 anni fa, a Caltavuturo si scrisse una delle pagine più tristi della storia italiana: era il 1893, la Sicilia era agitata dai moti dei Fasci Siciliani, movimento d’ispirazione socialista che diede avvio ad un profondo contrasto al latifondo agrario reclamando la rinegoziazione dei contratti agrari, migliori condizioni di vita per contadini e operai e l’acquisizione di quei diritti civili che oggi possono apparire scontati, ma all’epoca erano appannaggio di pochi facoltosi.
Sabato 5 gennaio 2013 alle ore 17.30 al Caffè Letterario Alter Ego di Caltavuturo, verrà presentato il primo libro del giovane Antonino Musca: “Pane e Lavoro. Storie di lotte per la terra”. Alla presentazione del volume interverranno Angelo Ficarra, segretario ANPI Palermo, Dino Paternostro, segretario CGIL Corleone e Umberto di Maggio, coordinatore Libera Sicilia.
Durante il periodo Natalizio è esposto nella Chiesa Madre, sull’Altare maggiore, un Presepe in carta pesta rappresentante la natività. Con San Giuseppe e Maria. Il lavoro è nato da una proposta del Parroco Don Nicola Crapa, e in un paio di settimane, un gruppo di giovani e bambini, coadiuvati da Agnese Monteleone e Anna Frisa, con la fattiva collaborazione da parte di Antonio La Russa e Marco Valenza, ha realizzato questo piccolo capolavoro. Un presepe che sa di arte locale, nata dalla buona volontà dei giovani.
Si terranno sabato 29 e domenica 30 dicembre le primarie per la scelta dei parlamentari del partito democratico alle prossime elezioni nazionali del 24/25 febbraio 2013. A Caltavuturo si voterà dalle ore 8,00 alle ore 21,00 presso la sede del circolo Pd “Franco Romana” in corso Vittorio Emanuele. Possono partecipare al voto per la selezione delle candidature al Parlamento nazionale tutti gli elettori e le elettrici che hanno partecipato al voto per le primarie “italiabenecomune” del 25 novembre e gli iscritti al Pd del 2011 che abbiano rinnovato l’adesione fino al momento del voto.
Giovedì 27 dic. 2012 alle ore 18,00 all'interno della sala delle capriate del Museo Civico "Don Giuseppe Guarnieri" di Caltavuturo sarà presentato il libro "Stu rusariu chi cantamu a Maria l'apprisintamu" scritto da Antonino Giannopolo, socio della Pro Loco. Il libro, frutto di un'attenta analisi e ricerca condotta dall'autore sul campo, tratta l’espressione devozionale del popolo caltavuturese verso la Vergine, Cristo e i Santi nella propria caratterizzazione dialettale più diretta e spontanea, divenendo un modo per ricordare, ma anche una possibilità per conoscere e conservare. Soddisfatto il Presidente della Pro Loco

Mario Incudine mette il paese sotto i riflettori

Lunedì, 24 Dicembre 2012 17:42 Scritto da
Da due giorni, strade, vicoli e palazzi , sotto i riflettori per la ripresa di un Video-clip di Mario Incudine, il video sovvenzionato dal Comune di Caltavuturo e l’Ente Parco delle Madonie dal titolo ‘Li culura’ e girato per la promozione del territorio à farà da sfondo al disco di Mario Incudine Italia ‘talia’. Attori locali, collaborati dall’esperta mano di Rosario Calanni Macchio, già produttore di tanti Film di Pasquale Scimeca e Sceneggiatore di commedie recitate dalla locale ‘Compagnia Adelphi, nonché scrittore dell’ultima Commedia ‘Macu ti ci porta’.
Il Comune di Caltavuturo ha pubblicato l'avviso per l'affidamento dei Servizi di Bandizzazione per un anno. “Il servizio – è scritto nel comunicato - utilissimo per l'intera cittadinanza, verrebbe ripreso nella speranza che qualcuno partecipi al bando”.
E' morto a Firenze Pier Luigi Vigna, magistrato fiorentino ed ex procuratore nazionale antimafia. Aveva 79 anni. Vigna, malato da tempo, era ricoverato da due settimane al Centro Oncologico Fiorentino Villa Ragionieri. Nella sua carriera Vigna si è spesso schierato '''controcorrente'': assolutamente contrario all'impegno dei magistrati in politica ''anche da pensionato'', si è detto sempre a favore della separazione delle carriere tra giudici e pm, si è battuto per l'istituzione dei tribunale distrettuali antimafia ed a favore del raggruppamento delle strutture investigative antimafia in un unico organismo. Dal 1997 al 2005 è stato nominato procuratore nazionale antimafia.