Termini Imerese, Antonino Cirà​ nominato coordinatore cittadino dell’UDC: “sarò al servizio del territorio da anni abbandonato e mortificato”

Domenica, 28 Marzo 2021 23:22 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il vice coordinatore regionale dell’UDC Sicilia, Elio Ficarra, ha nominato​ Antonino Cirà​ coordinatore cittadino del partito per il comune di​ Termini Imerese.
Nato nella stessa città, il 4 marzo 1964, l’esponente politico centrista è attualmente dipendente comunale nel centro termitano, nonché tra i profili di riferimento per i lavoratori della pubblica amministrazione locale sul piano sindacale e della sicurezza. Figura nota e stimata, in virtù di esperienza ed attivismo politico sul territorio, Cirà è già stato designato dalla segreteria regionale dell’UDC responsabile di lista a Termini Imerese​ nell’ambito​ delle elezioni amministrative 2020. Incarico ricoperto con dedizione e passione, premiato dal conseguimento di un significativo risultato: superamento della soglia di sbarramento e conquista di un seggio in Consiglio comunale.
Ficarra esprime grande soddisfazione per l’ennesima adesione di assoluto rilievo che rappresenta un ulteriore passo avanti nel percorso di crescita intrapreso dall’UDC in Sicilia: “Ritengo che il lodevole background professionale, umano e politico di Antonino Cirà costituisca un requisito lusinghiero e inconfutabile. Sono lieto di annunciare la sua nomina a coordinatore cittadino del partito per il comune di Termini Imerese.
Competenza, raziocinio e doti negoziali hanno caratterizzato il percorso di un esponente che si è contraddistinto per il profondo impegno a tutela dei diritti dei lavoratori, profondendo una cospicua dote di energie fine di bonificare e riqualificare il territorio in un comune che rappresenta emblema e culla di storia, cultura e tradizioni dell’isola. Sono fermamente convinto –​ prosegue il consigliere comunale di Palermo UDC​ – che Antonio Cirà detenga un patrimonio attitudinale idoneo a diffondere quei principi democratici e moderati che assurgono a​ basi granitiche del progetto politico del partito. Il suo prezioso e trasversale contributo fungerà​ da supporto ed al contempo valore aggiunto per il consigliere comunale del partito centrista in carica a Termini Imerese, Giuseppe Cumbo, al quale rivolgo il mio sentito plauso per l’ottimo lavoro in termini di aggregazione, civile e politica, che svolge quotidianamente sul territorio. L’incremento costante di adesioni e consenso fatto registrare dall’UDC in Sicilia alimenta la nostra voglia di garantire trasparenza e affidabilità agli elettori, fornendo un contributo tangibile a sviluppo e valorizzazione delle risorse presenti sul territorio”.
Apprezzamento anche da parte del coordinatore regionale dell’UDC Sicilia e responsabile nazionale degli enti locali, Decio Terrana.”L’ennesimo step evolutivo di una parabola ascendente che premia principi e valori fondanti dell’UDC nella nostra regione. Non posso che congratularmi con il consigliere comunale di Palermo, Elio Ficarra, artefice di un eccellente lavoro di tessitura politica, paziente e profondo, che sta implementando progressivamente livello di condivisione e convergenza di ideali tra i siciliani. Sono sempre più numerosi e partecipi i conterranei che si identificano nelle linee guida del nostro credo politico, un dato che ci lusinga ed allo stesso tempo ci responsabilizza, spingendoci a prodigarci con sempre maggior fervore, immutata serietà e piena coscienza, al fine di ripagare la fiducia degli elettori.​ Voglio contestualmente dare il benvenuto ed augurare buon lavoro ad Antonino Cirà, certo che, in virtù di qualità umane e bagaglio professionale, riuscirà a contribuire al prosieguo del percorso di crescita e consolidamento del partito in Sicilia”.
“Accolgo con gratitudine e senso di responsabilità – dichiara il nuovo cooordinatore cittadino dell’UDC Antonino Cirà - la decisione dei vertici regionali a far ricadere sulla mia persona la scelta di nuovo coordinatore cittadino dell UDC della città di Termini Imerese. Sono pronto a svolgere al meglio il mio incarico a servizio del nostro territorio, che da anni è abbandonato, mortificato, senza futuro e con una grande crisi occupazionale, priva di ogni iniziativa di rilancio. Il mio impegno sarà teso a contribuire a costruire, insieme a tutti coloro che hanno veramente a cuore il futuro di Termini, una città migliore che metta al primo posto il lavoro e la questione ambientale in sinergia con i nostri esponenti regionali”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.