Truffava i clienti e creava documenti falsi: sospeso per un anno un avvocato civilista

Giovedì, 17 Settembre 2020 08:38 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Secondo la ricostruzione dei pubblici ministeri, l’avvocato 39enne si sarebbe fatto ripetutamente pagare dai suoi numerosi clienti per attività processuali ed extra processuali che non avrebbe mai svolto,

avrebbe anche attestato falsamente la veridicità di firme su alcune procure e creato documenti pubblici falsi, attribuendoli all'Inps
Adriano Lapone, civilista del Foro di Palermo, è stato pertanto accusato di truffa aggravata e di falso. Ed è stato emesso il provvedimento di divieto di esercitare la professione per un anno e obbligo di dimora in città. La misura cautelare è stata emessa dal gip Elisabetta Stampacchia, su richiesta del procuratore aggiunto Sergio Demontis e del sostituto Francesca Mazzocco, che hanno coordinano l'indagine della sezione di polizia giudiziaria del tribunale di Palermo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.