Emergenza Coronavirus. L’ARS vara norme a favore delle famiglie: affitti e utenze pagati con fondi regionali, prestiti fino 15.000 Euro, “bonus affitti” per studenti, esenzione pagamento bollo auto

Lunedì, 27 Aprile 2020 00:06 Scritto da  Pubblicato in Sicilia
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’ARS vara una serie di norme per rispondere alle emergenze che le famiglie stanno affrontando in queste settimane.

La Commissione Bilancio dell’ARS ha esteso al pagamento di affitti e utenze (gas, elettricità) ed al pagamento degli affitti la possibilità di utilizzo dei contributi che saranno erogati dai Comuni con i 100 milioni già stanziati dal Governo regionale per far fronte all’emergenza socio-economica determinata dal Covid-19. Già in precedenza, la Commissione aveva proposto, per rendere più veloce l’attivazione dei bandi, la modifica della normativa, rendendo possibile per i comuni procedere con la sola determina di Giunta senza la necessità di passaggio dal Consiglio comunale. Allo stesso tempo, la Commissione ha ampliato la platea delle famiglie che potranno accedere ad un prestito agevolato da 15.000 euro senza interessi, da restituire in 60 rate a partire da un anno dopo la materiale erogazione. La possibilità di accedere questo prestito, il cui fondo di garanzia sarà gestito dall’IRFIS, è stata estesa infatti alle famiglie, anche monocomponente, con un reddito fino a 40.000 euro.
Infine un “bonus affitti” una tantum di 500 euro è stato previsto per almeno 10.000 studenti fuori sede che frequentano università o enti di alta formazione in Sicilia e che a causa del Covid hanno dovuto interrompere la frequenza dei corsi e che non risultino già beneficiari di contributi da parte degli ERSU.
La Commissione Bilancio dell'ARS ha votato infine all'unanimità un emendamento alla finanziaria che prevede l'esenzione dal pagamento del bollo auto per il 2020 per le auto di piccola cilindrata possedute da famiglie a basso reddito. In particolare, la norma prevede che non sia dovuto il bollo per le vetture di cilindrata fino a 1.400 cv per le famiglie con reddito
inferiore ai 15.000 euro annui.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.