Scippa turista americana. Ma i poliziotti guardano i video e lo riconoscono. Arrestato

Martedì, 02 Ottobre 2018 11:21 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Polizia di Stato, ieri sera, ha individuato e fermato un pregiudicato 46enne, ritenuto l’autore di un furto con strappo perpetrato in centro nei giorni scorsi ai danni di una turista americana.

Contestata all’uomo anche la violazione delle prescrizioni imposte dalla misura della Sorveglianza Speciale cui era sottoposto.
L’arresto è avvenuto nell’ambito di preordinati servizi di controllo del territorio posti in essere dagli Agenti della Sezione “Investigativa del Commissariato di P.S. “Libertà. L’attività ha avuto origine nelle prime ore della mattinata del 27 settembre, allorché alcuni poliziotti, attraverso la visione del filmato (nella foto un frame) riportante l’episodio criminale in argomento (diffuso “on line” da varie testate d’informazione), hanno ritenuto di riconoscere l’autore in Roberto Sammartino, palermitano, soggetto  loro già noto in ragione dei suoi numerosi precedenti penali  ed attualmente sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con Obbligo di Soggiorno presso il Comune di Palermo.
Sono state immediatamente avviate quindi una serie di attività di P.G. finalizzate all’accertamento dei fatti,  tra cui l’accompagnamento presso gli Uffici del Commissariato  della turista  al fine di sottoporre alla sua visione un album fotografico ritraente l’effigie di vari pregiudicati per reati contro il patrimonio, tra i quali la donna riconosceva il Sammartino come l’autore dell’illecito gesto ai suoi danni.
A seguito di ciò i poliziotti del Commissariato Libertà, nella stessa mattinata del 27 settembre, nell’ambito delle consuete attività di controllo nei confronti dei soggetti sottoposti a misure di prevenzione e/o di sicurezza, hanno raggiunto l’abitazione del Sammartino, non trovandolo in casa, probabilmente a causa del fatto che, essendo stato diffuso anche sui Media il video dell’aggressione alla turista statunitense, questi aveva ritenuto di essere stato riconosciuto (come è effettivamente accaduto) dagli operatori di Polizia.
La turista straniera, in relazione al buon esito dell’attività della Polizia di Stato, ha sentitamente ringraziato gli agenti, testimoniando la sua gratitudine non soltanto per la professionalità dimostrata, ma anche e soprattutto per la vicinanza personale avvertita nel trattare lo spiacevole episodio di cui, suo malgrado era stata protagonista.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.