Carabinieri arrestano 37enne colpito da mandato di cattura europeo: è accusato di far parte di un’organizzazione criminale di italiani ed albanesi

Giovedì, 09 Agosto 2018 08:58 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’arrestato,  è stato tradotto presso la casa circondariale A. Burrafato di Termini Imerese, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Belga che ha emesso il provvedimento restrittivo.

In Lercara Friddi in via Pio la Torre, la pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia, sottoponeva ad un controllo, un uomo, poi identificato in Giovanni Giuseppe Rizzo, nato a Palazzo Adriano classe 1981, residente in Liegi (Belgio), di fatto domiciliato in Lercara Friddi.
Al momento del controllo l’uomo sin da subito si mostrava insofferente ed impacciato, particolare che non sfuggiva ai Carabinieri, che hanno effettuato un controllo più approfondito con l’ausilio della banca dati delle forze di polizia e così hanno scoperto che a suo carico pendeva un mandato di arresto europeo, emesso a maggio 2018 dal Tribunal de Première Instance de Liège (Belgio).
Il 37enne, è ritenuto responsabile di avere fatto parte di una organizzazione criminale internazionale, dedita al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina. In particolare, il Rizzo, considerato membro particolarmente attivo dell’organizzazione, composta da italiani ed albanesi, avrebbe avuto il compito di mettere in contatto gli acquirenti locali con gli spacciatori albanesi.
I fatti in contestazione si sarebbero verificati nei centri di Saint-Nicolas, Liegi e Seraing, nel periodo compreso tra i mesi di settembre e novembre 2017.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.