Figlio aggredisce madre e convivente. Arrestato dalla Polizia

Domenica, 08 Luglio 2018 08:57 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Gli agenti sono intervenuti presso un’abitazione da cui era giunte su linea 113 una richiesta di aiuto da parte di una donna che, in preda al panico, aveva riferito di essere stata aggredita dal figlio e che questi stava distruggendo “tutta la casa”.

Si trattava di un palermitano 28enne, con precedenti di polizia, residente nei pressi di via Brigata Aosta.
Giunti sul posto, ad accoglierli hanno trovato la donna in evidente stato di agitazione ed un uomo, il suo compagno, con alcune ferite lievi e macchie di sangue sul corpo. La donna ha raccontato agli agenti che, dopo l’ennesimo litigio per futili motivi con il figlio, quest’ultimo si era scagliato contro di lei e il suo convivente, ferendolo con alcuni cocci di vetro, salvo poi distruggere con una mazza mobili e suppellettili della casa; successivamente si era barricato in una stanza dell’appartamento.
Gli agenti a quel punto hanno iniziato una fitta attività di mediazione con l’uomo per convincerlo ad  aprire la porta ed evitare anche che potesse nuocere a se stesso con gesti inconsulti, dato il suo evidente stato di agitazione ed alterazione. Grazie alle parole dei poliziotti e all’intervento di alcuni parenti si è riusciti a portare la calma e a convincere l’uomo ad aprire la porta. Alla vista della madre e del convivente, questi ha, però, ricominciato ad inveirgli contro con insulti e gravi minacce, costringendo i poliziotti ad un’ulteriore complessa opera di mediazione e contenimento.
L’aggressore è stato soccorso e, successivamente condotto presso gli uffici della Questura per gli accertamenti di rito, per poi essere condotto alla Casa Circondariale Lo Russo, di Pagliarelli.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.