La Polizia arresta due pregiudicati per aver aggredito un giovane extracomunitario che aveva prelevato dei soldi allo sportello “Postamat”

Giovedì, 07 Dicembre 2017 02:30 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Polizia ha tratto in arresto per il reato di rapina aggravata, denunciandoli, inoltre, per i reati di resistenza, minaccia, violenza a P.U. e ingiuria aggravata dalla finalità a sfondo razziale.

Agenti della Polizia Ferroviaria, durante il consueto servizio di prevenzione e controllo all’interno della Stazione Ferroviaria, hanno udito delle urla provenire dai pressi del Postamat collocato accanto al binario 1, dove due uomini avevano ingaggiato una violenta collutazione con un giovane straniero. Dopo avere bloccato, con non poca fatica, i tre soggetti, i poliziotti li hanno condotti presso gli Uffici di Polizia della Stazione di Palermo Centrale dove, da accertamenti più approfonditi è emerso che, il giovane extracomunitario, dopo avere prelevato la somma di Euro 90 dallo sportello “Postamat” era stato aggredito con calci e pugni dai due uomini e derubato del denaro appena prelevato. I due rapinatori, Rosario Ambrogio 45enne e Paolo Giappone 34enne, entrambi pluripregiudicati palermitani, messi alle strette dagli agenti, anche all’interno degli uffici della Polfer, in evidente stato di alterazione psicofisica, non hanno frenato la propria furia, scagliandosi contro la giovane vittima e contro i poliziotti e continuando a minacciarli. Pertanto sono stati tratti in arresto per rapina aggravata in concorso e denunciati, inoltre, per resistenza, minaccia, violenza a P.U. e ingiuria aggravata dalla finalità a sfondo razziale. Il denaro sottratto è stato restituito alla vittima. L’arresto è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.