La pasticceria Fiasconaro e il Consorzio Manna Madonita premiati a Milano alla XII edizione di "Golosaria"

Domenica, 12 Novembre 2017 17:11 Scritto da  Pubblicato in Madonie
Vota questo articolo
(0 Voti)

A Golosaria, l'eccellenza agroalimentare è di casa. Pasticcerie, macellerie, case vinicoli, forni. Produttori di olio e di latticini, di frutta e di verdura.

Tantissimi i protagonisti del food made in Italy arrivati a Milano da ogni angolo del Paese per dar dal’11 al 13 novembre, alla XII edizione della manifestazione ideata dai critici enogastronomici Paolo Massobrio e Marco Gatti. E così, il MiCo Milano Congressi ha aperto i battenti al popolo dei gourmand proponendo a tutti i visitatori un lungo percorso a tappe alla scoperta del meglio del meglio della nostra millenaria tradizione alimentare.
Fra show cooking, tavole rotonde, degustazioni e laboratori di cucina, uno su tutti l'appuntamento che ha caratterizzato il palinsesto degli eventi in programma a Golosaria: l'assegnazione del Premio Le Migliori Botteghe del Gusto, promosso in sinergia dalle redazioni de IlGolosario (la nota guida ‘alle cose buone d’Italia’) e di Bell'Italia, la storica pubblicazione che racconta ai lettori le bellezze del nostro Paese. Un riconoscimento emblematico consegnato direttamente sul palco dell’Agorà da Paolo Massobrio e da Emanuela Rosa Clot, direttrice di Bell'Italia.
Fra i premiati, anche l'azienda dolciaria Fiasconaro  e il Consorzio Manna Madonita, un brand e un ente provenienti entrambi dal medesimo angolo della Sicilia: il Parco delle Madonie, quell’ incantevole territorio boscoso che, a pochi chilometri da Palermo, guarda dall'alto il mare di Cefalù.
Fiasconaro: una storia tutta da raccontare premiata a Golosaria per la categoria ‘Migliori Pasticcerie’ - Correva l’anno 1953 quando l'allora 24enne Mario Fiasconaro avviava, con spirito imprenditoriale, la propria attività di gelatiere e di pasticcere a Castelbuono suo paese natio, nel cuore del Parco delle Madonie. Era l’inizio di una lunga avventura. Gelati agli agrumi di Sicilia, ma anche cassate, cannoli, 'sfincioni', profiteroles e tante altre delicatezze: il successo fu immediato, prima a livello locale e, in breve, a livello più allargato. Quanta strada è stata fatta da allora: oggi Fiasconaro è un’importante realtà imprenditoriale, moderna, in continuo sviluppo e sinonimo ovunque nel mondo di alta qualità.
Al Consorzio Manna Madonita il riconoscimento per la categoria Territorio e Innovazione – La manna È uno straordinario dono di Madre Natura. Presidio Slow Food, è un dolcificante naturale che può essere utilizzato in pasticceria in sostituzione dello zucchero. Attraverso le quattro cooperative aderenti (La 50, Oasi, Nuova Alba e Il Girasole), il Consorzio si adopera quotidianamente per valorizzare le virtù della manna e per assicurare la cura dei frassini da cui essa sgorga negli splendidi boschi del Parco delle Madonie.
Oggi la manna è prodotta esclusivamente in Sicilia e più precisamente nelle aree di Castelbuono e Pollina (due comuni all’interno del parco delle Madonie), dove ancora si coltiva il Frassino da manna. I pochi ‘mannaluòri’ rimasti la ottengono praticando con una roncola delle precise incisioni sul tronco dell’albero da cui sgorga un succo inizialmente amaro. Messa ad asciugare la linfa elimina le impurità e si solidifica in stalattiti (i mannetti) dal sapore aromatico del miele che vengono poi esposti al sole per circa una settimana finché non si raggiunge il corretto livello di umidità. Un curiosità: Il nome deriva dall’ebraico Mân Hu? (cosa è?) ovvero la domanda, come narra la Bibbia, che gli ebrei stremati e affamati rivolsero a Mosè che li stava guidando nel deserto nel veder cadere dal cielo un cibo a loro sconosciuto, miracolosamente mandato da Dio.
Nella foto: (da sinistra) Mario Fiasconaro, Vincenzo Barreca (Presidente Consorzio Manna Madonita), Giuseppe Castataro, Mario Alessi, Nicola Fiasconaro.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.