“Himera 2017”. Protesta del Sindaco Giunta: non si possono spendere 100mila euro per una manifestazione quando non se ne trovano 30mila per sistemare la strada per Villaurea

Lunedì, 09 Ottobre 2017 14:17 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nelle scorse ore il sindaco di Termini Imerese Francesco Giunta ha appreso, tramite segnalazioni su Facebook e da manifesti pubblicitari, l’organizzazione della rassegna teatrale “Himera”, organizzata dal comune di Campofelice di Roccella, insieme all’assessorato regionale ai Beni Culturali.

La manifestazione, che vede protagonisti artisti di un certo calibro, si svolgerà in diverse serate, alcune avranno luogo nel territorio campofelicese, altre, come quella di stasera, nel parco archeologico di Himera che è compreso nel territorio di Termini Imerese. 
Il sindaco Francesco Giunta lamenta il mancato coinvolgimento del comune nell’organizzazione dell’evento: “Appare paradossale che un’iniziativa finanziata dall’assessorato regionale ai Beni Culturali, intitolata proprio Himera, non veda coinvolta l’amministrazione comunale di competenza. Inoltre, è impossibile raggiungere il quartiere di Villaurea, dove si trova il Parco Archeologico di Himera, a causa del dissesto idrogeologico provocato dalle forti piogge. Tutto ciò è molto grave soprattutto vista la nota carenza di fondi sia del Comune sia della Regione. Per la sistemazione e messa in sicurezza della zona ci vorrebbero circa 30mila euro e non ritengo corretto che ne vengano spesi oltre 100mila per l’allestimento di questa manifestazione. L’assessorato avrebbero potuto, invece, finanziare i lavori per il rifacimento della zona, dove tra l’altro vi sono numerose realtà imprenditoriali”.
Anche il vicepresidente del consiglio comunale Franco Gelardi, della lista Francesco Giunta 2017, si unisce alle rimostranze del sindaco: “È assolutamente incomprensibile che l’assessorato regionale ai beni culturali non abbia voluto coinvolgere Termini Imerese. Il museo archeologico di Himera non viene mai valorizzato né promosso da alcun mezzo pubblicitario e lo dimostra la scarsissima affluenza di visitatori. Inoltre, nella zona di Villaurea sono presenti alcune attività imprenditoriali e di accoglienza che, al momento, sono irraggiungibili. Ritengo assurdo che non vengano stanziati dei fondi per la sistemazione dell’area e che, invece, vengano spesi dei soldi per questa manifestazione. Non è corretto che l’onorevole Di Maggio, deputato regionale e cittadino del comune di Campofelice di Roccella, si faccia finanziare un progetto del genere senza considerare la nostra Città”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.