Polizia risale agli autori di furti e devastazioni scuola. Sette giovani denunciati

Lunedì, 20 Marzo 2017 12:44 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Una serie di atti vandalici, danneggiamenti e furti tra la fine del 2015 ed i primi mesi del 2016

La Polizia di Stato, segnatamente personale della UIGOS del Commissariato di P.S. “S.Lorenzo” ha concluso un’intensa attività d’indagine che ha consentito l’individuazione degli autori dei reati di danneggiamento aggravato, furto aggravato ed interruzione di pubblico servizio in danno dell’Istituto Professionale di Stato per le Attività Alberghiere e di Ristorazione “Paolo Borsellino”, di Piazza Bellissima

Le indagini hanno avuto inizio a seguito di una reiterata serie di atti vandalici, danneggiamenti e furti, che hanno colpito l’istituto tra la fine del 2015 ed i primi mesi del 2016, causando danni patrimoniali pari a circa trentamila euro.

In particolare, nella notte tra il 15 ed il 16 febbraio 2016, il procurato allagamento dei locali e lo sversamento di tutti gli estintori aveva provocato seri danni strutturali, con conseguente interruzione delle attività didattiche ed il trasferimento delle lezioni presso una succursale sino al 14 marzo successivo.

Nel corso delle indagini legate a quel grave episodio che ha comunque portato all’identificazione ed al deferimento di tre soggetti, due dei quali minorenni, è emerso che uno di questi ultimi aveva concorso anche ai precedenti furti di materiale informatico ed audiovisivo, per un valore commerciale di diverse migliaia di euro.

All’esito delle complesse attività, la UIGOS ha deferito alla Procura Ordinaria ed a quella dei Minori sette persone (quattro delle quali minorenni), a vario titolo responsabili, in concorso tra loro, dei reati di danneggiamento aggravato, furto aggravato ed interruzione di pubblico servizio , riuscendo anche a recuperare, seppure parzialmente, una parte della refurtiva, prontamente riconsegnata alla Direzione Didattica dell’Istituto “P. Borsellino” .

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.