Dovevano essere agli arresti domiciliari ma partecipano a una rissa. Uno dei due viene trovato al pronto soccorso l’altro nella sua abitazione con ferite sanguinanti

Martedì, 15 Novembre 2016 23:08 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(1 Vota)

Nel pomeriggio di ieri, la Polizia di Stato ha tratto in arresto due malviventi, responsabili del reato di evasione dagli arresti domiciliari.

Si tratta di due pregiudicati del quartiere “Brancaccio”, arrestati dai poliziotti dell’omonimo commissariato: G.A. 21enne e S.G. 35enne, entrambi evasi dagli arresti domiciliari. E’ plausibile che entrambi, ieri, abbiano partecipato ad una rissa avvenuta in passaggio Giuffrida. Quando i poliziotti, allertati dalle numerose segnalazioni, sono giunti in massa a Brancaccio, ciò che, presumibilmente, doveva essere stata una scazzottata, si era già conclusa. Sono bastate delle brevi indagini ai poliziotti per ritenere che tra i partecipanti vi fossero due soggetti, conosciuti per i loro numerosi precedenti, attualmente reclusi agli arresti domiciliari. Il primo è stato trovato al pronto soccorso del “Buccheri La Ferla”, dove si era recato senza alcuna autorizzazione, il secondo è stato trovato in casa, ma in condizioni poco compatibili con una precedente permanenza domiciliare, quali numerose ecchimosi al volto e ferite sanguinanti. I due, pertanto, sono stati tratti in arresto per il reato di evasione dagli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.