In due tentano di rubare una motocicletta. Ma arriva il proprietario… un carabiniere in borghese. Arrestati entrambi

Sabato, 05 Novembre 2016 16:22 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

I Carabinieri  hanno arrestato due persone con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso di una motocicletta.

I due sono Alessio Nicolò D’Amico, 28 enne palermitano ed un minorenne. Sono le 19.00 circa di venerdì sera, un Carabiniere libero dal servizio, parcheggia la sua motocicletta in via Roma e al suo ritorno nota due giovani osservare insistentemente la sua moto.  Con una mossa repentina, uno dei due giovani si aggrappa al maniglione della sella tentando più volte di rompere il blocca sterzo; l’altro, a bordo di uno scooter, attende il buon esito dell’azione. Ormai chiare le intenzioni dei malviventi, il Carabiniere si qualifica come taleriesce a bloccare i due giovani, nonostante il tentativo di uno  dei due di darsi alla fuga. Il militare contemporaneamente chiama il 112 e nel frattempo, proprio in quel momento transita una gazzella del Nucleo Radiomobile che ferma i due.  I Carabinieri hanno constatato che lo scooter utilizzato dai due giovani non è coperto da assicurazione obbligatoria ponendolo sotto sequestro amministrativo. I due giovani accompagnati in caserma, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, vengono dichiarati in stato di arresto.  Alessio Nicolò D’Amico (nella foto), dopo la convalida dell’arresto, ad esito del rito direttissimo è stato liberato; il minorenne è stato associato presso il Centro di Prima Accoglienza “Malaspina” di Palermo, a disposizione della Procura della Repubblica per i Minori.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.