Due borseggiatori tentano di rubare il portafoglio ad un turista americano. Ma sull’autobus ci sono stavolta anche i Carabinieri in borghese…

Sabato, 10 Settembre 2016 15:03 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

In una sola giornata erano stati denunciati quattro borseggi sul pullman di linea da parte di turisti provenienti da tutta l’Europa.

La tratta era quello di Palermo-Monreale. Per questo motivo i  carabinieri della Stazione di Monreale hanno disposto un servizio in abiti borghesi a bordo della linea dei bus che collega le due città.  I militari erano quindi “mimetizzati” tra i turisti e anche loro con mappe e zainetti in spalla. Ed così che sono riusciti ad individuare i due borseggiatori, Massimiliano Cardella e Federico Rasa (nella foto), entrambi quarantaquattrenni palermitani, volti noti alle Forze dell’Ordine. I due hanno atteso che il bus fosse affollato per individuare la vittima, sarebbe, infatti, toccato ad un turista americano, ma i militari dell’Arma hanno subito notato che c’era qualcosa che non andava. In particolare, il Rasa si era posizionato davanti la vittima senza lasciargli alcuno spazio per muoversi ed il Cardella, utilizzando come copertura una giacchetta ripiegata sul proprio avambraccio aveva infilato una mano nella tasca dell’ignaro turista per sottrargli il borsellino. Fortunatamente, proprio in quel momento, prima che l’americano potesse rendersi conto di quanto stava per succedere sono intervenuti i Carabinieri che hanno bloccato i due e restituito il portafoglio alla vittima che ha ringraziato la Benemerita, soddisfatto di potere continuare la vacanza per le vie della cittadina normanna. L’Autorità Giudiziaria ha disposto il regime degli arresti domiciliari in attesa della direttissima dove il Giudice ha convalidato gli arresti e disposto per entrambi l’obbligo di dimora con il divieto di allontanarsi dalle rispettive abitazioni nella fascia oraria 20,00/07,00.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.