Un arresto e varie denunce a piede libero. Questo il bilancio di un weekend impegnativo per i carabinieri

Lunedì, 07 Marzo 2016 12:56 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(1 Vota)
E’ di un arresto e varie denunce a piede libero il bilancio dell'attività di controllo del territorio compiuta dai carabinieri nello scorso fine settimana.
E' stato arrestato P.G., palermitano di 19 anni, perché accusato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi del liceo linguistico “Ninni Cassarà” di Palermo. Diversi i denunciati per furto di energia elettrica, fenomeno ormai dilagante, anche per la diffusione della crisi economica. Si tratta di tre persone tutte residenti in una palazzina di via Quinta Casa a Palermo e di due fratelli abitanti in via Aloisio Juvara, sempre nel capoluogo. Accusato di evasione, è stato invece deferito all'autorità giudiziaria C.A., palermitano di 24 anni, già in detenzione domiciliare per furto aggravato, sorpreso a farsi una passeggiata nei pressi della sua abitazione. Con l'accusa di ricettazione sono stati infine denunciati a piede libero due palermitani, V.R., 18 anni, e P.M., 26 anni, trovati in possesso di 14 accumulatori di energia elettrica, asportati dal velodromo "Paolo Borsellino”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.