Due arresti per spaccio di stupefacenti e una denuncia. Sequestrato oltre un chilo di marjuana

Sabato, 21 Marzo 2015 12:12 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nella notte a Palermo due arresti per spaccio di stupefacenti e una denuncia da parte dei Carabinieri del capoluogo siciliano. Si tratta di Remont Hakashou, Filippo Mineo e del minorenne P.G. fermati dai militari in due distinte operazioni. I Carabinieri della Stazione Oreto hanno proceduto all’arresto del 29enne nigeriano Remont Hakashou trovato in possesso di 7 involucri e 9 bustine contenenti marijuana per un peso complessivo di 1,100 kg, oltre a un bilancino, materiale per il confezionamento e soldi.

I militari hanno perquisito la casa del giovane, appena entrati nell’abitazione si percepiva un forte odore acre tipico della cannabis indica. Hakashou si trovava da sola a casa. All’interno della camera da letto, tra il materasso e un armadietto, sotto ad alcune coperte, sono stati trovati 5 involucri contenenti marijuana, il primo del peso di circa 318 grammi, il secondo del peso di circa 263 grammi, il terzo del peso di circa 103 grammi, il quarto del peso di circa 274 grammi ed il quinto del peso di circa 109 grammi, tutti confezionati con pellicola in cellophane trasparente. Nel disimpegno-cucina, sopra un mobiletto, all’interno di una scatola di cartone, sono stati ritrovati altri due involucri contenenti marijuana, uno del peso di circa 12 grammi e l’altro del peso di circa 11 oltre a un sacchetto contenente 9 bustine singolarmente confezionate con cellophane di colore bianco, tutte contenenti marijuana. Accanto alla scatola una bilancia digitale elettronica, funzionate, residui di sostanza vegetale verde ed un rotolo parzialmente usato di pellicola in cellophane trasparente uguale a quella utilizzata per il confezionamento.
Il nigeriano è stato sottoposto alla misura cautelare del carcere e accompagnato presso il carcere Pagliarelli.
Dall’altra parte della città invece, ad essere arrestato dai Carabinieri della Stazione San Filippo Neri il 21enne palermitano Filippo Mineo, volto noto alle forze dell’ordine e deferito in stato di libertà il 17enne P. G.. La pattuglia dei Carabinieri, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, all’interno del quartiere San Filippo Neri (ZEN2), hanno notato i due giovani che stazionavano tra le palazzine con fare sospettoso.
Nella zona sono state osservate diverse autovetture fermarsi per prendere contatti con Mineo. Il giovane è attualmente sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G.. Il 17enne mentre Mineo continuava ad intrattenere i diversi acquirenti, prelevava dalla tasca qualcosa e la cedeva al pusher. Mineo, a sua volta cedeva, quanto precedentemente ricevuto dal minore, all’acquirente, ricevendo in cambio del denaro.
Dopo l’ennesimo scambio, gli investigatori sono intervenuti, riuscendo a bloccare il minore, mentre Mineo, si è dato alla fuga, riuscendo a far perdere le proprie tracce all’interno dei padiglioni dello Zen 2.
Il giovane è stato accompagnato in caserma, dove a seguito di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 9 involucri di marijuana e 119 euro in vario taglio.
Nel frattempo Mineo, dopo essersi dato alla fuga si è presentato per assolvere agli obblighi ai quali è sottoposto. Il giovane è stato dunque arrestato e accompagnato al Pagliarelli, mentre il P.G., è stato deferito in stato di libertà.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.