A Cefalù si riscopre la civiltà della tavola

Venerdì, 03 Ottobre 2014 18:55 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(0 Voti)

La civiltà della tavola, la cultura dei sapori ma anche dei saperi e il loro rapporto con l’ambiente e con la natura. Su questi temi si sono incontrate Italia Nostra e l’Accademia italiana della cucina per un’iniziativa collegata a un concorso fotografico che sarà presentata domenica 5 ottobre alle 11 nella sala delle conferenze del museo Mandralisca di Cefalù.

Il concorso fotografico intende essere lo strumento e l’occasione per un’esplorazione della civiltà della tavola, delle sue modificazioni e delle variazioni intervenute nei paesaggi rurali e agrari delle Madonie.
Dopo l’intervento del delegato di Cefalù dell’Accademia italiana della cucina, Nicola Nocilla, le voci narranti di Renata Pucci di Benisichi, Piera Di Gangi e Santo Sabella rievocheranno, attraverso gli scritti di Simonetta Agnello Hornby e Renata Pucci di Benisichi, l’atmosfera della cucina e della tavola dei primi del Novecento legata e dipendente dai prodotti del feudo e dalla capacità dei “monsù” di trasformarli in capolavori della cucina, in poesie dell’olfatto, della vista, del palato, in elementi fondanti del “buon vivere”.
Il paesaggio e le opere d’arte che arricchiscono Cefalù e le Madonie, anch’esse oggetto del concorso fotografico, verranno richiamate brevemente da Piero Longo, presidente della sezione di Palermo di Italia Nostra. Un esempio della possibilità di sviluppo del territorio madonita, legata alla civiltà della tavola, verrà affidata a due brevi filmati sull’esperienza di Giulio Gerardi e di Sandra Invidiata.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.