Play Off per il Caltavuturo che pareggia contro la sopranese

Lunedì, 14 Aprile 2014 08:25 Scritto da  Pubblicato in Caltavuturo
Vota questo articolo
(0 Voti)

E' arrivata l’ora degli scontri diretti i cosi chiamati Play off. Due le partite in campo, Caltavuturo contro Sopranese e, in contemporanea a Valledolmo, Valledolmo–Geraci. Le due vincitrici, dopo il riposo di Pasqua, dovranno incontrarsi per aggiudicarsi il posto in prima categoria. Passano il turno il Caltavuturo avvalendosi del doppio punteggio a favore, ed il Geraci che ha vinto contro il Valledolmo per 0-1.

 

La finale dopo il riposo della Pasqua si disputerà tra le due squadre a Caltavuturo il 27 aprile prossimo.

Andiamo alla partita disputata tra le due squadre, toste e ben concentrate nel voler passare il turno. Il Caltavuturo si avvale di una difesa, la meno perforata del girone composta da giocatori di esperienza in altre categorie. La sopranese di Giaconia, ben organizzata e disposta in campo, ha giocato un’ottima partita, anche se il Caltavuturo ha dovuto stringere i denti per la maggior parte del secondo tempo e dei supplementari giocando in nove uomini per l’espulsione di due giocatori per falli di reazione.

Il risultato di parità è stato equo e soddisfacente per il gioco visto in campo.

Ad aprire le marcature è il Caltavuturo a cui viene concesso un rigore dalla terna arbitrale diretta da Coco Emanuele. Al 27° per atterramento di Farella lo stesso tira e segna ingannando il bravo Macaluso, pallone da un lato portiere dall’altro.

Sembra fatta per il Caltavuturo che chiude il primo tempo con il punteggio di uno a zero.

Nel secondo tempo la sopranese è costretta a giocare in attacco e già al 72° Sabatino riporta la partita in parità, poi comincia il nervosismo: prima un fallo di reazione costringe l’arbitro ad estrarre il cartellino rosso ad un giocatore del Caltavuturo che rimane in dieci e dopo, al 73°, ancora rosso per un altro giocatore del Caltavuturo che deve stringere i denti per terminare la partita almeno in parità

I tempi regolamentari finiscono in parità 1-1, si va ai supplementari e comincia la stanchezza e anche il nervosismo ma l’esperienza maturata dei calciatori del Caltavuturo, fanno si che al 12° del primo tempo supplementare Calanni Macchio si inventa una girata, con un tiro imprendibile per Macaluso, festa negli spalti. Un giocatore della Sopranese si fa espellere con doppia ammonizione, Caltavuturo in nove Sopranese in dieci. Durante il secondo tempo supplementare dopo due minuti il bravo Badjje infilza Brucato di nuovo parità, da sottolineare che Badjje è stato una spina nella difesa del Caltavuturo, ma gli esperti difensori hanno saputo arginare il pericolo. La Sopranese si vede espellere un altro calciatore ed anche il numero dei calciatori ritorna in parità , poi c’è un poco di ostruzionismo del Caltavuturo che aspetta l’interminabile fine della partita.

La partita si chiude con un pari equo e passa il Caltavuturo con il risultato di 2-2.

 

Salvatore Sciortino

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.