Ruba carciofi da un fondo agricolo, arrestato dai Carabinieri

Lunedì, 04 Marzo 2013 03:20 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nelle campagne che circondano TerminiImerese ei paesi del circondario questo è il periodo dell’anno dedicato dai contadini alla raccolta dei carciofi e dei broccoli. Diverse sono le famiglie di contadini che sperano che la produzione vada bene e che sia particolarmente fruttuosa e remunerativa per poter rimpinguare le finanze dei rispettivi nuclei familiari. Conseguentemente sono sempre più frequenti in questo periodo dell’anno i furti che hanno ad oggetto proprio tali prodotti agricoli

che, una volta raccolti nel corso delle ore notturne nelle campagne, vengono poi durante le ore del mattino venduti ai commercianti o direttamente ai residenti lungo le vie di TerminiImerese edei Comuni limitrofi. Nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dei reati contro il patrimonio, i Carabinieri della Compagnia di Termini Imerese, nel corso della notte hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di furto aggravato in concorso P. G. , termitano, di anni quarantadue, che unitamente ad un altro soggetto dopo aver divelto la rete metallica di recinzione di un fondo coltivato a carciofi sito nella contrada “Longo”, si introducevano, asportando un consistente quantitativo di carciofi. Accortisi di essere stati notati dal proprietario del fondo, i due,  si davano a precipitosa fuga a bordo dell’autovettura di proprietà di P.G., che, senza il complice, veniva, a seguito di segnalazione giunta al 112, intercettato dai militari nei pressi della propria abitazione con il cofano della suddetta auto colmo dei carciofi precedentemente rubati. Il complice non veniva individuato e la refurtiva veniva recuperata e restituita al legittimo proprietario. L’arrestato, esperite le formalità di rito, è stato tradotto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio con rito direttissimo tenutosi nel corso della mattinata odierna presso il Tribunale di TerminiImerese econclusosi con la convalida dell’arresto, la condanna a mesi 4 di reclusione, pena sospesa, e 100 euro di multa, e rimesso in libertà.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.